La piccola differenza nel cervello umano

Pin
Send
Share
Send
Send


Gli uomini non possono davvero ascoltare e le donne non sono davvero in grado di parcheggiare? I ricercatori hanno scoperto a lungo differenze funzionali tra le due metà del cervello. È interessante notare che questa "piccola differenza" viene sollevata almeno una volta al mese nelle donne.

Differenze cognitive di genere

Alcune differenze cognitive di genere sono state scientificamente provate. Ad esempio, le donne sono superiori nelle abilità verbali, che dipendono dalla rapida denominazione delle parole bersaglio. Gli uomini, d'altra parte, trovano più facile svolgere alcuni compiti che richiedono specificamente l'immaginazione spaziale.

Le differenze di genere nella parola e nella cognizione visiva non sono quindi un pregiudizio malevolo, ma un fatto scientifico. Potrebbero essere il risultato di diversi stili educativi e / o fattori biologici. Quest'ultimo suggerisce che il cervello femminile e maschile differiscono in circa una dozzina di caratteristiche anatomiche.

I fattori biologici indicano anche i risultati dei test. Con speciali disposizioni sperimentali le differenze di genere potrebbero essere rilevate in modo abbastanza consistente non solo nelle diverse nazioni, ma anche negli ultimi 30-40 anni, sebbene gli stili educativi in ​​questi paesi e periodi di tempo fossero estremamente diversi. Inoltre, nei maschi che diventano donne dopo un cambio di sesso, l'assunzione di ormoni sessuali femminili aumenta la loro competenza linguistica a scapito delle cognizioni spaziali. Esattamente lo sviluppo inverso sta attraversando donne che diventano uomini.

La colpa è degli ormoni?

Esistono forti prove del fatto che le differenze cognitive tra uomini e donne possono derivare, almeno in parte, da diversi fattori ormonali che possono portare a meccanismi cerebrali specifici per genere. Ma le fluttuazioni ormonali durante il ciclo mensile femminile non dovrebbero anche produrre cambiamenti nelle prestazioni cognitive?

Questa domanda è stata studiata e ha persone testate che non preparano questi ormoni. prendere la pillola due volte a settimana durante i loro incarichi ciclo, in cui le donne di solito fanno peggio degli uomini.

Un periodo di prova è stato durante le mestruazioni (2 ° giorno) quando tutti gli ormoni sessuali sono bassi. Il secondo compito è stato svolto nella fase luteale (22 ° giorno), in cui i livelli ormonali di estradiolo e progesterone sono molto alti.

I risultati sono stati chiari: quando gli ormoni sessuali femminili hanno raggiunto il loro punto più basso (giorno 2), la performance delle donne nel test di rotazione mentale è stata buona come quella degli uomini. Ma se gli ormoni del 22 ° giorno, la performance diminuiva drasticamente. Le donne esaminate quindi non erano, in linea di principio, peggio della loro abilità visuo-spaziale degli uomini - dipende solo dal momento in cui li hai testati!

Il tempo è importante

Poiché gli ormoni sessuali hanno una varietà di influenze sulla funzione cerebrale, non è facile scoprire quale di queste funzioni sia stata alterata nei soggetti. Un "candidato promettente" sono le cosiddette asimmetrie cerebrali - le differenze funzionali tra gli emisferi sinistro e destro.

Il lato sinistro del cervello mostra una superiorità delle abilità verbali negli umani, mentre quello destro ha un predominio per le funzioni visivo-spaziali. Queste differenze funzionali sinistra-destra sono più pronunciate negli uomini che nelle donne. Potrebbe essere che donne e uomini differiscano cognitivamente perché le asimmetrie dei loro cervelli sono diverse? Ma poi la cognizione dovrebbe anche cambiare le asimmetrie cerebrali durante il ciclo mensile.

Le asimmetrie nell'uomo sono state esaminate con un esperimento speciale ("tecnica di mezzo campo visivo"), che consente di mostrare le immagini di un solo emisfero: se un soggetto osserva una croce nel mezzo del monitor, la figura a sinistra della croce di fissazione diventa solo la metà destra del cervello visto. Non appena il soggetto guarda a sinistra e guarda centralmente la figura, entrambe le metà del cervello percepiscono naturalmente questo stimolo.

Per una tale occhiata la gente ha bisogno di circa 200 millisecondi. Tuttavia, se la figura laterale scompare dal monitor dopo solo 180 millisecondi, mentre il soggetto guarda ancora la croce di fissazione centrale, questo stimolo lateralizzato viene percepito solo dall'emisfero destro.

Ciò che viene dalla sinistra: rapidamente riconosciuto

Nella fase successiva, i soggetti hanno confrontato diverse figure. Inizialmente, hanno memorizzato una figura astratta presentata centralmente per alcuni secondi in modo che entrambe le metà del cervello memorizzassero questo stimolo. Quindi, invece della figura centrale, la croce di fissazione apparve brevemente. Successivamente, la stessa figura o un'altra figura è stata mostrata sul lato sinistro o destro per 180 millisecondi, mentre la vista è rimasta focalizzata sulla croce. Il soggetto ha deciso il più rapidamente possibile premendo un pulsante, se era lo stesso (G) o una figura disuguale (U).

Di solito la risposta segue più rapidamente e correttamente se la seconda figura appare sul monitor a sinistra, perché l'emisfero destro è superiore nei compiti visuo-spaziali. Questo risultato è stato confermato da soggetti maschi e donne durante le mestruazioni. Al contrario, le prestazioni di entrambe le metà del cervello durante la fase luteale erano le stesse per le stesse donne. Le asimmetrie cerebrali per i compiti visuo-spaziali sono cambiate radicalmente durante il ciclo mestruale!

Una riduzione degli ormoni sessuali femminili porta quindi ad un aumento delle prestazioni nella rotazione mentale e ad un'organizzazione asimmetrica del cervello. C'erano anche differenze da sinistra a destra nelle donne in postmenopausa per gli stimoli visivi-spaziali, che corrispondevano a quelli degli uomini e delle donne durante le mestruazioni.

Il progesterone è colpevole

Le indagini hanno mostrato che l'asimmetria cambiava soprattutto con le fluttuazioni dell'ormone progesterone. Il progesterone sale al 22 ° giorno del ciclo mestruale e poi cade di nuovo. Nel cervello, il progesterone migliora la funzione dei recettori per il GABA messaggero inibitorio mentre riduce l'assorbimento e la conversione del glutammato messaggero attivante.

Nel complesso, il progesterone dovrebbe quindi agire per smorzare molti processi cerebrali. In questo caso, il progesterone potrebbe modificare le asimmetrie cerebrali principalmente modificando lo scambio di informazioni tra le due metà del cervello attraverso la grande connessione in fibra (corpo calloso).

Il corpo calloso consiste di oltre 200 milioni di fibre e collega le due metà del cervello. Le cellule nervose che costituiscono il corpo calloso utilizzano quasi sempre il glutammato. Durante la fase luteale, il progesterone potrebbe quindi ridurre l'efficacia di questo composto e quindi anche le asimmetrie cerebrali. Se queste considerazioni sono corrette, l'eccitabilità totale all'interno della corteccia cerebrale dovrebbe fluttuare durante il ciclo mestruale. Ma come si può provare questo?

Gli ormoni sessuali smorzano l'attività delle cellule nervose

La sequenza temporale di un tale metodo a doppio stimolo consente di affermare l'attuale attività inibitoria ed eccitatoria delle cellule in una specifica regione del cervello. Utilizzando una tecnica TMS simile, la trasduzione del segnale tra i due emisferi è stata esaminata tramite il corpo calloso. Questo metodo di doppio stimolo TMS è stato ora utilizzato nelle donne in diverse fasi del ciclo mestruale.

L'attività delle associazioni neuronali inibitorie ed eccitatorie ha mostrato marcate fluttuazioni nelle diverse fasi del ciclo. Pertanto, l'attività dei gruppi di cellule eccitatorie ad alta concentrazione degli ormoni sessuali estradiolo e progesterone nella fase luteale è diminuita significativamente, mentre gli aggregati cellulari inibitori sono stati attivati ​​simultaneamente. Ciò ha comportato complessivamente una minore attivabilità di alcune regioni del cervello. Allo stesso tempo, è stato rilevabile un cambiamento nello scambio di informazioni tra i due emisferi attraverso il corpo calloso: nella fase luteale, la trasmissione del segnale è diminuita, il che corrisponde ai risultati del test della tecnica del mezzo campo visivo.

I risultati ottenuti con metodi molto diversi confermano in modo impressionante un'asimmetria mutevole indotta dall'ormone della funzione cerebrale durante il corso del ciclo femminile. Queste fluttuazioni si riflettono nelle funzioni giorno per giorno. I risultati della ricerca mostrano non solo che "la piccola differenza" nel cervello degli esseri umani può essere ragionata obiettivamente, ma che questa differenza varia a seconda dell'ormone.

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send


Video: 5 COSE SCIOCCANTI TROVATE NEL CORPO UMANO (Ottobre 2022).

Загрузка...

Загрузка...

Categorie Popolari