Problemi comportamentali nella vecchiaia - scontrosi, sospettosi, aggressivi

Pin
Send
Share
Send
Send


Problemi comportamentali nel contesto della demenza - una malattia completamente sottovalutata. Oggi più di 1,2 milioni di tedeschi soffrono di demenza. 800.000 di loro hanno gravi problemi comportamentali, come aggressività nelle parole e nelle azioni, improvvisi cambiamenti di umore, sfiducia nei familiari, irrequietezza di notte. Poiché il numero di anziani cresce rapidamente, gli esperti prevedono un aumento della demenza a 2,3 milioni nel 2030. Ciò significa anche che ci sono più parenti affetti che devono affrontare questa malattia e il suo alto livello di sofferenza. La demenza senile è quindi il tema della salute e socio-politica del futuro.

Demenza - un peso per tutti

In Germania, ai problemi comportamentali viene data troppa poca attenzione. Spesso, il comportamento "scontroso" degli anziani viene giustificato con l'età crescente del paziente e liquidato come "normale". Il fatto che un quadro clinico indipendente si nasconda dietro l'aggressività, l'irrequietezza, la sfiducia, l'inganno e l'urlo sono ancora in gran parte sconosciuti in Germania. In Inghilterra e negli Stati Uniti questi sintomi sono già compresi come malattia e i pazienti vengono trattati di conseguenza. C'è da sperare che questo processo di ripensamento sarà presto avviato anche in Germania.

La graduale perdita progressiva delle prestazioni cognitive e del pensiero è un lato della demenza. I sintomi, più comunemente noti come morbo di Alzheimer, sono da soli un onere quasi insopportabile per la famiglia, dovendo osservare come una persona cara cade sempre più davanti ai loro occhi, non può più reagire da sola e sempre più dipende dall'aiuto degli altri.

I disturbi comportamentali spesso rompono le famiglie

Ma la demenza è una malattia "Janus-headed": ancora più gravi sono i cambiamenti comportamentali correlati alla demenza che colpiscono maggiormente la convivenza familiare. Se una persona amata reagisce improvvisamente aggressivamente, sospettosamente e in modo ostile ai suoi parenti più stretti, quando sviluppa delusioni, la cura già tediosa è ulteriormente complicata dall'enorme carico emotivo.

Spesso questi cambiamenti comportamentali sono la ragione per l'ammissione domiciliare e quindi lo strappo del paziente dal suo ambiente familiare, con il risultato che l'incertezza, l'aggressività e l'impotenza sono amplificate.

I disturbi comportamentali più comuni sono:

Irrequietezza / errante / irrequietezza: Questo è un tipico fenomeno nei pazienti con demenza. I cambiamenti nell'unità sono spesso il primo segno di disturbi cerebrali. Le vittime sono guidate da un'irrequietezza interiore, vogliono fare qualcosa continuamente, ma senza sapere cosa volessero veramente fare. Camminano, dimenticando ciò che vogliono fare e avviando un'altra attività.

Disturbo del sonno / veglia disturbato: Molte demenze soffrono di disturbi del sonno. Camminano nel buio della notte. La famiglia non può dormire a causa della paura e della preoccupazione per incidenti e lesioni. In contrasto con le persone colpite che dormono durante il giorno, non possono più recuperare il sonno.

Aggressione e rabbia: Spesso i demenziali si comportano in modo aggressivo - per i propri cari senza una ragione apparente - non solo nelle parole ma anche nelle azioni. Questo comportamento è solitamente innescato dalla paura o dalla rabbia, al fine di chiedere qualcosa che è naturale per lui.

Diffidenza e ostilità I malati di demenza improvvisamente diffidano di amici, conoscenti e parenti, sono ostili e ostili nei loro confronti. Anche i parenti più stretti, ad esempio, sono sospettati di aver rubato qualcosa per averli "rubati".

Deiezione e depressione: Gli stati d'animo depressivi sono molto comuni - causati dalla degenerazione mentale. Molti di coloro che sono colpiti si accorgono che "qualcosa" è sbagliato in loro. Non sono più in grado di affrontare il loro ambiente e sanno molto bene che dipendono dall'aiuto degli altri. Ciò li rende sconsolati e tristi, senza che possano cambiare le loro condizioni.

Allucinazioni / delusioni: I malati di demenza hanno spesso allucinazioni, nel senso che vedono qualcosa che non esiste, che sentono voci e suoni che non ci sono, o odorano qualcosa che la famiglia non è in grado di percepire. Molti malati soffrono anche di delusioni: accusano i loro parenti di furto, si sentono perseguitati da estranei e non si riconoscono nello specchio loro stessi e credono che uno sconosciuto sia di fronte a loro.

Presta attenzione ai primi segnali di allarme

In particolare, i problemi comportamentali di solito si manifestano da due a tre anni prima che venga fatta la diagnosi di "demenza". Spesso, i disturbi comportamentali vengono liquidati come "normali" effetti collaterali dell'invecchiamento, sono il primo avvertimento di una possibile demenza imminente. Prima viene diagnosticata una demenza, prima può essere iniziata una terapia adeguata. E qui sono richiesti i parenti. Non appena noti i primi segni di un cambiamento nel comportamento, dovresti visitare il medico di famiglia con la persona interessata, che può ricevere istruzioni per la diagnosi con semplici test.

Anche se questo è spesso difficile, dato che la persona in questione di solito manca di intuizioni sulla malattia, dovresti insistere sulla visita del medico. Anche nel loro stesso interesse, perché anche se non è ancora possibile curare la demenza, sintomi come aggressività, sfiducia, disturbi del sonno, ecc., Ma efficacemente mitigati o addirittura corretti. Di conseguenza, la terapia dà alla persona colpita l'opportunità di influenzare i loro piani di vita purché siano mentalmente in grado di farlo.

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send


Video: 10 PROBLEMI di comportamento nei cani (Ottobre 2022).

Загрузка...

Загрузка...

Categorie Popolari