Sostituti dello zucchero: un'alternativa sana allo zucchero?

Pin
Send
Share
Send
Send


I sostituti dello zucchero come la stevia, lo xilitolo o il dolcificante sintetico non si trovano solo in sempre più prodotti dietetici, ma sono sempre più utilizzati nella cucina e nella cottura quotidiana. Soprattutto per i diabetici, gli edulcoranti e i cosiddetti sostituti dello zucchero possono essere una buona alternativa allo zucchero convenzionale. Perché le sostanze dolci hanno un'influenza significativamente inferiore sul livello di zucchero nel sangue rispetto a quello da tavola. Ma anche per proteggere i denti o per ridurre le calorie, molte persone ricorrono alla sostituzione dello zucchero. Se le alternative zuccherine sono davvero più sane e dove i pro ei contro dei diversi sostituti dello zucchero, puoi scoprirlo qui.

Perché la sostituzione dello zucchero?

Ogni anno in Germania consumiamo circa 35 chilogrammi di zucchero a persona - la maggior parte dei quali non è in dolci, ma in prodotti trasformati industrialmente come succhi di frutta, bibite o alimenti trasformati. Ma lo zucchero da tavola comune (saccarosio) è considerato molto malsano: il saccarosio è associato a malattie croniche e in sovrappeso come il diabete e le malattie cardiovascolari e la carie.

Pertanto, sempre più persone preferiscono utilizzare un sostituto dello zucchero. Questo offre diversi vantaggi:

  • Molti dei diversi sostituti sono chiari meno o addirittura senza calorie - Lo zucchero per la casa porta almeno 400 kcal per 100 grammi. Il fatto che i sostituti dello zucchero causino voglie di cibo e impedisca loro di perdere peso piuttosto che promuoverli non è stato ancora dimostrato scientificamente.
  • I sostituti sono spesso non cariogeno, In contrasto con lo zucchero, non favorisce lo sviluppo della carie.
  • I diabetici offrono ai sostituti dello zucchero e agli edulcoranti la capacità di ridurre l'assunzione di zucchero e di mangiare i dolci senza influire eccessivamente sui livelli di zucchero nel sangue.

Dolcificanti e sostituti dello zucchero - dov'è la differenza?

Coloro che cercano un sostituto dello zucchero adatto possono facilmente perdere di vista la giungla dei termini, perché gli edulcoranti, i sostituti dello zucchero e i sostituti dello zucchero non sono la stessa cosa. Questo è dietro i diversi nomi:

  • dolcificanti sono un sostituto dello zucchero prodotto chimicamente o naturalmente con un potere dolcificante estremamente alto. Non contengono praticamente calorie e non promuovono la formazione di carie, in quanto non forniscono cibo per i batteri nella flora orale. I dolcificanti sono considerati adatti per i diabetici.
  • sostituti dello zucchero I carboidrati sono carboidrati che sono metabolizzati indipendentemente dall'insulina e quindi influenzano i livelli di zucchero nel sangue meno dello zucchero. Ecco perché molti di loro sono adatti per i diabetici. Oltre al fruttosio, i cosiddetti alcol di zucchero vengono contati tra i sostituti dello zucchero. Il suo potere dolcificante è simile a quello dello zucchero da tavola, solitamente leggermente più basso. Contengono anche un po 'meno calorie - ma dovrebbero essere considerati nel calcolo dell'apporto calorico giornaliero.
  • sostituti dello zucchero è il termine generico per qualsiasi forma di alternativa allo zucchero. Quindi include sia dolcificanti che sostituti dello zucchero.

5 alternative allo zucchero

Per risparmiare sulla cottura e la cottura dello zucchero, hai la possibilità di scegliere tra diversi dolcificanti. L'elenco dei possibili sostituti dello zucchero comprende, ad esempio:

  1. dolcificanti sintetici
  2. Stevia
  3. polialcoli
  4. fruttosio
  5. destrosio

Di seguito ti presenteremo le diverse alternative di zucchero.

Dolcificanti sintetici - dolcezza senza carboidrati

Gli edulcoranti sintetici come il ciclamato (E 952), l'aspartame (E951) o la saccarina (E 954) contengono - in base alla quantità necessaria per la dolcificazione - nessuna o quasi senza calorie e non aumentano il livello di zucchero nel sangue. Poiché non contengono carboidrati, gli edulcoranti sono comunemente usati in ricette a basso contenuto di carboidrati o prodotti "leggeri".

Prove da un esperimento sugli animali che i dolcificanti artificiali possono eventualmente promuovere lo sviluppo del diabete, non potrebbero essere confermate per gli esseri umani finora. Tuttavia, uno studio ha suggerito che il consumo giornaliero di bevande dietetiche potrebbe aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. Collegamenti più dettagliati non sono ancora stati esplorati.

Anche gli eventuali effetti collaterali derivanti dal consumo di dolcificanti, come un aumento del rischio di cancro o un aumento dell'appetito, non possono essere dimostrati da studi - consumati in normali quantità domestiche, il consumo è considerato innocuo.

Quanto di un dolcificante può essere consumato senza esitazione ogni giorno viene dato come la cosiddetta dose giornaliera accettabile (ADI). Questo è determinato dai comitati di esperti internazionali e pubblicato tra l'altro dall'Istituto federale per la valutazione dei rischi.

Stevia come dolcificante alle erbe

La stevia è un dolcificante naturale delle foglie di una pianta sudamericana - la produzione del sostituto dello zucchero non è ancora priva di chimica, perché le foglie devono essere prima trattate in laboratorio. Il dolcificante è stato approvato come additivo alimentare E 960 in Europa dal 2011, rendendolo un dolcificante relativamente nuovo che è ora disponibile in quasi tutti i negozi di alimenti naturali e supermercati.

La Stevia inoltre non ha alcun effetto sui livelli di zucchero nel sangue e non fornisce calorie, né è dolcificante dannoso per i denti - quindi Stevia come alternativa relativamente sana allo zucchero.

Tuttavia, il retrogusto leggermente amaro, liquirizia che ricorda richiede un po 'di tempo per abituarsi. La Stevia è circa 300 volte più dolce dello zucchero, motivo per cui è importante dosare il sostituto dello zucchero durante la cottura e la cottura esattamente come indicato dal produttore. Al momento dell'acquisto di stevia si dovrebbe assolutamente prestare attenzione agli ingredienti: spesso, il dolcificante è arricchito con altri dolcificanti come l'eritritolo (eritritolo) o la maltodestrina come riempitivo.

Alcoli di zucchero - lassativi in ​​quantità maggiori

Alcoli di zucchero come maltitolo (E 965), xilitolo (E 967), mannitolo (E 421) e sorbitolo (E 420) appartengono ai sostituti dello zucchero. Contengono meno calorie dello zucchero e abbassano i livelli di zucchero nel sangue. Tuttavia, possono causare gonfiore, diarrea e nausea, soprattutto se consumati eccessivamente. Di conseguenza, non sono adatti, ad esempio, per i pazienti con intestino irritabile.

Dal punto di vista dell'odontoiatria, gli alcoli zuccherini sono uno buona alternativa allo zucchero: Poiché generalmente non promuovono la carie, gli alcoli zuccherini sono comunemente usati nelle gomme da masticare, nei dentifrici e in altri dentifrici. in particolare xilitolo (noto anche come xilitolo), che è anche conosciuto come zucchero di betulla per la sua presenza nella corteccia di betulla, è spesso usato nei prodotti per la cura dei denti.

Grazie alla sua migliore digeribilità gode eritritolo (E 968) ha recentemente guadagnato popolarità e viene venduto, ad esempio, con i marchi Xucker light® o Sukrin®: rispetto ad altri zuccheri, l'eritritolo non causa flatulenza e diarrea così rapidamente, sebbene abbia anche un effetto lassativo in quantità maggiori. Il suo potere dolcificante è leggermente inferiore a quello dello zucchero, ma non ha quasi calorie. L'eritritolo ha un buon sapore paragonabile allo zucchero e può quindi essere un sostituto adatto alla cottura.

Fruttosio inadatto come sostituto dello zucchero

Il fruttosio (fruttosio) fornisce la stessa quantità di calorie dello zucchero, ma influenza i livelli di zucchero nel sangue in misura minore. Pertanto, è anche contato tra i sostituti dello zucchero.

Tuttavia, il consumo di fruttosio in grandi quantità ha un impatto negativo sul metabolismo dei lipidi e sulla pressione sanguigna - i prodotti industrializzati addolciti con fruttosio non sono quindi un'alternativa raccomandata per i diabetici. Il fruttosio naturale, ad esempio nella frutta, tuttavia, non dovrebbe avere effetti dannosi sui livelli di lipidi nel sangue. Per i denti, il fruttosio è altrettanto malsano come lo zucchero da tavola convenzionale.

Per inciso, gli stessi effetti sulla salute del fruttosio hanno succhi densi, come lo sciroppo di mela o lo sciroppo di agave, perché il componente principale di questi succhi di frutta concentrati è il fruttosio.

Zucchero d'uva come alternativa all'intolleranza al fruttosio

Il destrosio (glucosio o destrosio) è un tipo di zucchero che si trova, ad esempio, in miele e naturalmente diversi tipi di frutta. Contrariamente al nome, lo zucchero d'uva non deriva dall'uva, ma dal mais o dalle patate, in senso stretto, dalla loro forza. Il potere dolcificante è circa la metà rispetto allo zucchero da tavola, quindi di solito si utilizzano quantità maggiori durante la cottura e la cottura.

Lo zucchero d'uva fa bene alle persone con intolleranza al fruttosio. Per i diabetici, tuttavia, il sostituto dello zucchero non è adatto a causa del suo alto indice glicemico.

4 fatti sullo zucchero - © istockphoto, rangreiss

Il tabù dello zucchero è il diabete?

Come parte di una dieta equilibrata, una dieta mista normale con un contenuto di carboidrati del 45-60% dell'energia totale è raccomandata per i diabetici. Ciò significa che circa la metà delle calorie consumate quotidianamente dovrebbe provenire dai carboidrati, quindi i diabetici devono farlo nessuna dieta speciale a basso contenuto di carboidrati rispettare.

Idealmente, i carboidrati derivano da cibi ricchi di fibre che hanno un basso carico glicemico, quindi non causano fluttuazioni significative dei livelli di insulina. Ad esempio, cereali integrali, verdure fresche e legumi sono buone scelte.

I carboidrati "semplici" come lo zucchero da tavola, il destrosio o il fruttosio dovrebbero, se possibile, contribuire non più del dieci percento dell'apporto energetico giornaliero totale. Pertanto, alcuni dei sostituti dello zucchero per i diabetici possono essere una buona alternativa. Ecco i consigli per uno spuntino senza zucchero per i diabetici.

Prodotti dietetici per diabetici

Sebbene i prodotti dietetici speciali come biscotti, cioccolato o dessert di solito contengano meno zucchero, spesso contengono più grassi e quindi più calorie. Non lasciatevi ingannare dalle parole "luce" o "dieta" - vale la pena confrontare le informazioni nutrizionali. Per inciso, dal 2012 non esistono prodotti dietetici speciali per diabetici per evitare tali equivoci.

Inoltre, i diabetici dovrebbero essere consapevoli che i prodotti dietetici contenenti sostituti dello zucchero possono contenere meno carboidrati. Se questo non è incluso nel calcolo della dose di insulina, può verificarsi ipoglicemia.

Sostituto dello zucchero per la cottura e la cottura

Non tutti i sostituti dello zucchero sono adatti per la cottura e la cottura. Ad esempio, alcuni non sono termostabili e perdono il loro potere dolcificante quando riscaldati o diventano amari. Altri non possono essere caramellati.

Inoltre, specialmente durante la cottura, ricorda che l'uso di sostituti dello zucchero può modificare il volume e la consistenza dell'impasto. Il seguente dovrebbe essere considerato quando cuocendo con sostituto dello zucchero in termini di dosaggio:

  • A causa del potere dolcificante significativamente più elevato degli edulcoranti è necessaria una quantità corrispondentemente piccola di sostituto dello zucchero. Questo riduce la quantità di pasta.
  • Se si utilizza anche dolcezza liquida, potrebbe essere necessario ridurre di conseguenza la quantità di altri liquidi.
  • Per i sostituti dello zucchero meno dolci, come l'eritritolo, hai bisogno di una quantità maggiore di zucchero, altrimenti la pasticceria avrà un sapore meno dolce.

Inoltre, lo zucchero ha un potere legante che ti piace approfittare di quando cuoce. Questo è eliminato quando si usano molti sostituti dello zucchero.

Se non si è ancora praticato nella cottura con dolcificante come sostituto dello zucchero, si consiglia di speciale Ricette con il rispettivo sostituto da usare Inoltre, di solito ci sono istruzioni sulla confezione per l'uso del particolare sostituto dello zucchero in cottura e cottura.

Conclusione: i sostituti dello zucchero non sono sempre più sani dello zucchero

C'è accordo sul fatto che stiamo consumando troppo zucchero di gran lunga. I sostituti dello zucchero sono spesso pubblicizzati come un'alternativa sana: i sostituti dovrebbero essere privi di calorie, curare i denti e permettere anche ai diabetici spuntini illimitati. Ma uno sguardo più attento mostra: Ogni sostituto dello zucchero ha altri vantaggi e svantaggi e non tutti sono adatti a tutte le alternative di zucchero. Pertanto, è consigliabile informarsi prima di decidere su una variante.

Inoltre, dovrebbe anche Sostituisce lo zucchero solo con moderazione non solo a causa di possibili effetti collaterali come gli effetti lassativi degli alcoli zuccherini, ma anche perché alcuni dei presunti prodotti dietetici bilanciano le calorie risparmiate sullo zucchero con grassi e altri ingredienti. Inoltre, alcuni sostituti dello zucchero sono molto costosi da produrre e quindi molto costosi.

Chiunque faccia affidamento su un sostituto dello zucchero per motivi di salute troverà sicuramente un'alternativa adeguata allo zucchero nella vasta gamma di sostanze possibili. A volte, tuttavia, è meglio resistere completamente ai golosi per fare qualcosa di buono per la tua salute.

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send


Загрузка...

Categorie Popolari