Nutrizione nella malattia di Crohn

Pin
Send
Share
Send
Send


Il contenuto dell'articolo

  • Nutrizione nella malattia di Crohn
  • Dieta nella colite ulcerosa

Più di 400.000 persone in Germania soffrono di malattia infiammatoria cronica intestinale (IBD), morbo di Crohn o colite ulcerosa. In queste malattie, il sistema immunitario attacca il suo stesso tratto digestivo e quindi assicura l'infiammazione nello stomaco e nell'intestino. Sia la malattia di Crohn che la colite ulcerosa sono accidentate e finora non curabili.

La dieta in CED svolge un ruolo centrale

Oltre ai sintomi correlati alla malattia come dolore addominale e diarrea, molti pazienti hanno anche Malnutrizione e sottopeso combattere. Da un lato, questo comporta una generale mancanza di appetito, che è uno dei sintomi della malattia, dall'altro molti pazienti hanno anche paura delle intolleranze e si nutrono relativamente unilateralmente per evitare la diarrea e il vomito.

un dieta equilibrata e ponderata Tuttavia, è estremamente importante per la malattia infiammatoria cronica intestinale.

CED: nutrizione nella malattia di Crohn e nella colite ulcerosa

Chi soffre di un CED, dovrebbe notare i seguenti suggerimenti in termini di nutrizione:

  1. In generale, i pazienti con malattia infiammatoria intestinale dovrebbero fare attenzione a mangiare lentamente e consapevolmente e a masticare ogni boccone per lungo tempo. In questo modo il lavoro è reso più facile per l'intestino.
  2. Molti piccoli pasti sono meglio di alcuni grandi che possono sopraffare il tratto digestivo.
  3. Inoltre, il cibo non dovrebbe essere né molto caldo né ghiacciato sul tavolo, perché questo può irritare l'intestino e portare a diarrea. Lo stesso vale per cibi piccanti e speziati.
  4. Un'atmosfera tranquilla e amichevole di solito garantisce un comportamento alimentare lento e adatto allo stomaco. In una giornata lavorativa, è quindi consigliabile che i pazienti affetti da CED si rechino in un accogliente ristorante con un simpatico collega invece di correre alla mensa o allo snack bar.

Sebbene le malattie del morbo di Crohn e della colite ulcerosa siano molto simili, hanno ancora alcune caratteristiche distintive. Ciò si riflette anche nelle raccomandazioni dietetiche per le rispettive immagini cliniche.

Nutrizione nella malattia di Crohn: spinta acuta

Nella malattia di Crohn, una spinta di solito è accompagnata da tre a sei settimane di diarrea senza sangue e forti dolori all'addome destro. Attraverso la diarrea, il corpo perde molti liquidi e sostanze nutritive, che devono quindi essere alimentate a lui necessariamente rafforzate. Mentre può sembrare allettante minimizzare cibo e bevande per evitare la spiacevole diarrea, questa è la strada sbagliata.

Piuttosto, i pazienti dovrebbero guardare una spinta più liquido del solito per evitare che il corpo si secchi. Questa è acqua senza anidride carbonica o tisana. Meno consigliati sono succhi di frutta, caffè e tè nero.

Al fine di fornire al corpo sostanze nutritive sufficienti e allo stesso tempo di non travolgere il tubo digerente, nella fase acuta dovrebbe alimenti facilmente digeribili essere mangiato Questi includono, ad esempio:

  • frutta frullata
  • verdure cotte o al vapore
  • patate
  • prodotti di soia

I latticini, i dolci, i dolci, le bevande analcoliche e l'alcol devono essere rimossi dal menu.

Nutrizione nella malattia di Crohn: episodio grave acuto

Con forti ricadute, può aiutare a ridurre la dieta esclusivamente per zuppe e porridge. In casi estremi, anche il cibo degli astronauti o la nutrizione artificiale tramite una sonda o un'infusione è concepibile per alleviare il tratto gastrointestinale sovraccarico.

Nutrizione nella malattia di Crohn: fase di remissione

Negli episodi interfase, i pazienti con malattia di Crohn devono essere attenti ad alleviare le perdite di nutrienti e di liquidi che hanno subito dalla diarrea in corso nelle fasi acute. Questi sono in primo luogo alimenti ricchi di fibre adatto. Questi includono, ad esempio:

  • grano intero finemente macinato
  • Frutta e verdura cotta a vapore o frullata (ad esempio banane)
  • riso
  • avena
  • patate

Grano, latte, mais e lievito sono meno ben tollerati.

Rassegna su intolleranza al lattosio e fruttosio raccomandato

Molte persone con malattia di Crohn soffrono anche di intolleranza al lattosio o intolleranza al fruttosio. un visita medica per possibili intolleranze Si raccomanda pertanto di evitare il cibo in questione in futuro e di alleviare il tratto digestivo già teso.

La compatibilità degli alimenti può variare

Spesso, il tipo di preparazione è fondamentale per la tollerabilità di un alimento. Ecco alcuni suggerimenti da tenere a mente:

  • In generale, le verdure dovrebbero essere cotte o al vapore il più possibile, i frutti dovrebbero essere sbucciati e schiacciati, poiché questi alimenti sono difficili da digerire e possono avere un effetto lassativo.
  • Per i prodotti lattiero-caseari, i prodotti a base di latte acido come lo yogurt o il latticello sono meglio tollerati rispetto ai formaggi, alla crema o agli yogurt dolci alla frutta.
  • Le uova possono aiutare a garantire un apporto sufficiente di proteine. Le uova alla coque sono meglio tollerate delle uova sode.
  • Con carne e salsicce, i prodotti magri sono generalmente meglio tollerati delle carni grasse, stagionate o affumicate.

Quanto bene determinati alimenti sono tollerati può variare notevolmente da persona a persona. Pertanto, le persone con malattia di Crohn sono avvisate di tenere un diario alimentare e annotare quali alimenti hanno causato e quali no, a lungo termine piano nutrizionale individuale creare.

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send


Video: Morbo di Crohn e rettocolite ulcerosa: quale dieta? - Pillole di nutrizione (Ottobre 2022).

Загрузка...

Загрузка...

Categorie Popolari